Cosa leggere al tempo del Coronavirus: ecco i consigli di due lettrici

Cosa leggere al tempo del Coronavirus: ecco i consigli di due lettrici

I consigli di due lettrici sui libri da poter sfogliare in questo delicato periodo, per trascorrere meglio il proprio tempo in casa.

Leggere, si sa, può essere tra le attività più stimolanti e salvifiche da fare quando ci si vuole mantenere attivi e vivaci con la mente, in qualsiaisi momento della propria vita, soprattutto adesso che per via dell’emergenza Coronavirus, ci si ritrova a trascorrere gran parte del tempo dentro le abitazioni domestiche. Oggi a parlare di libri saranno proprio due lettrici che ci consigliano dei testi molto interessanti.

Di seguito la recensione scritta da Nerina Lucifero, giovane ragazza di Sant’Angelo di Brolo, paese siciliano sito nel cuore dei Nebrodi. Nerina ha letto e ha trovato rilevante il libro intitolato: “Dodici Racconti Raminghi” del famoso scrittore, giornalista e saggista sudamericano, Gabriel García Màrquez e scrive al proposito questa recensione:

Un libro decisamente fuori dal comune, composto da diverse narrazioni che affrontano temi delicati ma in modo bizzarro.  Ci ritroveremo, attraverso la lettura di queste pagine, nelle più belle città del mondo: Roma, Parigi, Barcellona, Vienna, L’ Avana, Napoli.  I personaggi sono vari e surreali… una veggente che lavora con i sogni, una prostituta dai sani principi, un viaggiatore che fantastica sulla bella addormentata. La fantasia del Caribe ha modellato una linea sottile tra sogno e realtà che cattura il lettore.  Con questo libro si viaggia comodamente seduti sul divano. (Nerina Lucifero)

Un’altra lettrice che espone il proprio punto di vista su una lettura da lei effettuata di recente è Dora Agostino, che vive a Brolo, anch’esso paese della provincia di Messina. Dora consiglia questo testo: “Segui il tuo destino”, di Raffaele Morelli, noto psichiatra e psicoterapeuta. Scrive al riguardo:

Il Dott. Morelli con un linguaggio diretto e scorrevole che arriva dritto al cuore di chi legge, riesce a guidarti nel mondo che lui chiama Anima Antica. Consiglio questo libro a tutti coloro che vogliono guardarsi dentro e capire quali emozioni ci bloccano per evolvere nella nostra vita. “Rinnova il rapporto con te stesso: se smetti di farti la guerra e criticarti” (cit. Morelli). (Dora Agostino)

Uno scambio culturale di opinioni letterarie che può risultare molto produttivo, permettendo a tutti gli appassionati di libri di sentirsi meno soli e anche consapevoli di far parte di una grande comunità e di un sentire universale, ricco di emozioni forti.

Paola Caruso

nasce a Patti il 05/11/1987, vive e risiede a Sant’Angelo di Brolo, piccolo comune siciliano in provincia di Messina. Si diploma al Liceo Scientifico Lucio Piccolo di Capo d’Orlando (Me) e presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne (D.I.C.A.M) dell’Università degli Studi di Messina, consegue la laurea triennale in Lettere Moderne e poi conclude l’intero ciclo nel 2016 prendendo la laurea magistrale in Civiltà Letteraria dell’Italia Medievale e Umanistica, nello stesso ateneo. Nell’anno 2014 svolge il Servizio Civile Nazionale in qualità di accompagnatrice turistica presso il Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo (Me), curandone diverse mostre artistiche. Nel 2015 consegue il diploma di Lingua Internazionale Esperanto. Nel 2016 presso A.F.E.I.P. (Associazione Formazione e Inserimento Professionale) studia per diventare Guida Interpretativa Ambientale e organizza percorsi culturali e accoglienza a gruppi turistici. Dal 2014 inizia a cooperare come scrittrice freelance per diversi quotidiani online, quali Javan24.it , 98zero e altri portali. Dal 2017 ad oggi lavora come docente di lettere. Ha insegnato presso l’Istituto Professionale Paritario per l’Ospitalità Alberghiera San Michele, l’Istituto Tecnico Paritario Athena, entrambi di S.Agata di Militello (Me) e la scuola statale I.I.S.S. Alessandro Volta di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *