Buon compleanno Maria: oggi compie 112 anni, è la più longeva d’Italia. Ecco la sua storia

Buon compleanno Maria: oggi compie 112 anni, è la più longeva d’Italia. Ecco la sua storia

Buon compleanno alla signora Maria Oliva di Piazza Armerina, nell’Ennese, la donna più longeva d’Italia, quarantanovesima nel Mondo e decima in Europa, oggi compie 112 anni.

Nata il 16 Aprile 1909 nel cuore della Sicilia, a Piazza Armerina, cresciuta e vissuta sempre nella sua amata città. Il quartiere che le ha dato i natali e dove è rimasta la signora Maria fino al giorno del suo matrimonio, si chiama Canali, famoso per essere stato abitato in passato dagli Ebrei. Nel Maggio del 1927 si sposa e va a vivere nel quartiere nobile Monte, insieme al marito che muore il 3 marzo del 1965.

Di famiglia longeva la nonnina Maria, madre di otto figli, quattro maschi e quattro femmine, di cui ne vivono cinque al momento attuale. Da qualche anno risiede presso la casa della figlia più giovane che la accudisce e che ha 75 anni, mentre la più grande tra le figlie ne ha 90. Nonna Maria vanta una famiglia numerosa, formata da ben ventiquattro nipoti, ventisei pronipoti e otto trisnipoti.

Uno dei pronipoti della signora Maria Oliva, Dennys Catalano, (il padre di Dennys è il nipote diretto di Maria), in un’intervista telefonica rilasciata a Tifeo racconta, parla un po’ della nonnina e dice con voce commossa: “La mia bisnonna ha ancora una buona e lucida memoria, anche se da più di un anno non cammina bene”. Continua dicendo di lei: “E’ la mascotte della città ormai, il Vescovo la va a trovare spesso e tutti la coccolano e le vogliono bene. Ne ha superate tante la nonna!”. La signora Maria è una donna molto credente e devota, fino a quando aveva circa 101 anni andava ancora a piedi da sola in Chiesa. E’ riuscita anche a stringere la mano a Papa Francesco tre anni fa, il quale era in visita proprio a Piazza Armerina. Ecco la foto:

La sua dieta è stata da sempre prevalentemente a base di verdura, ortaggi coltivati e raccolti direttamente dal proprio orticello, che Maria è riuscita a curare personalmente con dedizione fino a quando aveva 98 anni. Una vita vissuta attraversando anche eventi storici importanti e catastrofici, come le due guerre mondiali ed è riuscita a scampare l’epidemia dell’influenza Spagnola.

Che dire, un bel pezzo di storia portata addosso divinamente, un percorso degnamente vissuto. Buon compleanno alla signora Maria Oliva e auguri per lo splendido traguardo raggiunto!

Paola Caruso

Paola Caruso

nasce a Patti il 05/11/1987, vive e risiede a Sant’Angelo di Brolo, piccolo comune siciliano in provincia di Messina. Si diploma al Liceo Scientifico Lucio Piccolo di Capo d’Orlando (Me) e presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne (D.I.C.A.M) dell’Università degli Studi di Messina, consegue la laurea triennale in Lettere Moderne e poi conclude l’intero ciclo nel 2016 prendendo la laurea magistrale in Civiltà Letteraria dell’Italia Medievale e Umanistica, nello stesso ateneo. Nell’anno 2014 svolge il Servizio Civile Nazionale in qualità di accompagnatrice turistica presso il Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo (Me), curandone diverse mostre artistiche. Nel 2015 consegue il diploma di Lingua Internazionale Esperanto. Nel 2016 presso A.F.E.I.P. (Associazione Formazione e Inserimento Professionale) studia per diventare Guida Interpretativa Ambientale e organizza percorsi culturali e accoglienza a gruppi turistici. Dal 2014 inizia a cooperare come scrittrice freelance per diversi quotidiani online, quali Javan24.it , 98zero e altri portali. Dal 2017 ad oggi lavora come docente di lettere. Ha insegnato presso l’Istituto Professionale Paritario per l’Ospitalità Alberghiera San Michele, l’Istituto Tecnico Paritario Athena, entrambi di S.Agata di Militello (Me). Poi ha preso avvio il percorso da docente in alcune scuole statali di Palermo, quali l' I.I.S.S. Alessandro Volta di Palermo, il Liceo Scientifico Galileo Galilei e attualmente insegna presso l'IPSSAR Francesco Paolo Cascino di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *